Some posts contain compensated links. Please read this disclaimer for more info.

Benvenuti nella cittadina di Lesina (Hvar), secondo molti la località più ricca della costa dalmata. Storia, patrimonio culturale e artistico, vini, feste ed infine l’arcipelago delle Isole Spalmadori (Pakleni).

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con la catena alberghiera Suncani Hvar Hotels.

Benvenuti a Lesina (Hvar)!

Vale la pena visitare Lesina?

Assolutamente! Lesina è giustamente conosciuta come una località turistica di prima categoria. Uno dei punti di forza di Lesina è sicuramente il suo carattere eterogeneo. Sul lungomare lesignano potete vedere sia gruppi di giovani escursionisti che celebrità del jet set venute qui a bordo di lussuosi panfili, spesso indisturbate dai soliti paparazzi. 

Lesina è cara?

A volte la cittadina di Lesina può sembrare MOLTO cara, tuttavia è possibile trovare anche ristoranti e bar abbastanza economici. Naturalmente che se uno vuole mangiare in un ristorante in riva al mare, con porzioni di pesce fresco al chilo, è chiaro che dovrà pagare un patrimonio. Tuttavia c’è un altro lato nascosto di Lesina, con ostelli e alloggi privati decisamente più accessibili. Detto ciò, è un dato di fatto che la cittadina di Lesina è decisamente più cara rispetto al resto dell’isola e rappresenta uno dei luoghi più costosi della Croazia.

Quanti giorni dovresti trascorrere a Lesina?

Dipende dalle tue preferenze. Uno dei manuali turistici più scarsi (a mio modesto parere) negli ultimi anni, include l’arrivo via catamarano, la visita dei principali siti storici (o meglio dire fotogenici) di Lesina, ed infine il ritorno al punto di partenza. Il tutto in due ore. Una vera e propria pazzia.

Lesina è un’isola che va vissuta in assoluta calma. Prendere il sole in una delle tante spiagge dell’arcipelago delle Isole Spalmadori (Pakleni), guardare la gente del posto passeggiare sulla piazza principale, gironzolare in una delle tante calli veneziane del centro storico, tutto ciò rende Lesina un luogo unico. 

Una settimana dovrebbe bastare per esplorare le principali località dell’isola e della cittadina di Lesina, in particolare le spiagge, cantine vinicole e le restanti località dell’isola.

Lesina è sicura?

Sì! Uno dei padri della identificazione forense e dattiloscopia fu l’argentino Juan Vucetich, nato nella cittadina di Lesina nel 1858 in una delle case che si affacciano sul molo centrale. Vucetich infatti fu il primo poliziotto ad usare le impronte digitali come prove durante un caso di omicidio. 

A mio modesto parere, Lesina è uno dei luoghi più sicuri dove abbia mai vissuto. In Dalmazia c’è un forte senso di appartenenza e comunità, la gente del luogo non perdono d’occhio i bambini quando giocano all’aperto.

Quanto dista Lesina da Spalato?

La distanza tra Spalato e Lesina (Hvar) è di circa un’ora via catamarano. Nel seguente articolo, potrai scoprire come raggiungere l’isola dal porto di Spalato, con capitoli dedicati anche alle vie marittime da/per Ragusa (Dubrovnik) e le isole dalmate. Durante i mesi estivi c’è pure un traghetto (per vetture) che collega Cittavecchia di Lesina (Starigrad) con Ancona.

Per quale motivo dovresti visitare Lesina (Hvar)?

Lesina fu premiata come una delle dieci isole più belle al mondo già nel lontano 1997. Da quel momento in poi, l’isola è stata premiata a livello internazionale da parte di diverse riviste del settore. Forse la domanda giusta sarebbe, per quale motivo NON dovresti andare a Lesina?

La cittadina di Lesina ha tutto lo stretto necessario per una vacanza da sogno. L’isola ospita uno dei più antichi teatri comunali d’Europa, fu uno dei primi luoghi dove nacque l’attività turistica in Europa, inoltre il pizzo di tessuto di agave delle monache benedettine di Lesina è entrato a far parte del patrimonio immateriale dell’UNESCO. 

Spiagge? Le isole Spalmadori (Pakleni) sono tra i posti più idilliaci dell’Adriatico orientale, mentre il mio consiglio personale è di fare una nuotata pure allo Bonj les Bains Beach bar di fronte all’albergo Amfora. Vita notturna? Negli ultimi anni la movida lesignana è diventata più tranquilla rispetto a prima, tuttavia nelle ore serali troverai sempre locali, discoteche e bar dove uscire. Se invece preferisci una vacanza più tranquilla, allora prendi un bella tazza di caffè in uno dei tanti bar del centro ed ammira una delle tante superyacht lussuose in esposizione. La città di Lesina è una località molto pacifica e a misura d’uomo. 

Quando visitare Lesina?

Dipende dalle tue preferenze personali. Se ami l’avventura, luglio e agosto sono i mesi più dinamici. Durante questo periodo, la città è stracolma di turisti e le temperature superano sempre i 30 gradi. Giugno e settembre fanno parte della bassa stagione, mentre maggio e ottobre rappresentano l’inizio e la fine della stagione turistica. Lesina durante i mesi invernali ha pure un proprio fascino, però non per coloro che amano una vita dinamica ed in movimento.

Com’è la qualità della vita a Lesina?

Ho vissuto a Lesina per 13 anni, è stata un’esperienza incredibile. Vivere a Lesina durante tutto l’anno è tutto un altro discorso, dato che nei mesi invernali la città diventa quasi deserta. Per fortuna Spalato è raggiungibile via traghetto in un’ora, e quindi ogni tanto puoi andarci a comprare qualcosa che di solito non potresti comprare sull’isola oppure semplicemente per passare un paio di giornate in città. Detto questo, Lesina è relativamente autosufficiente, inoltre negli ultimi anni un crescente numero di nomadi digitali decidono di trasferirsi a Lesina durante tutto l’anno. 

Come arrivare a Lesina (Hvar) e spostarsi sull’isola

Aereo

Sebbene ci sia una pista di atterraggio sull’isola (vicino a Cittavecchia di Lesina-Stari Grad), quest’ultima è prevista per velivoli di piccole dimensioni (massimo 6 passeggeri). Per chi non possiede un jet privato, l’aeroporto di Spalato è quello più vicino, anche se molti turisti usano pure l’aeroporto di Zara e Ragusa-Dubrovnik.

Catamarano e traghetto

Ci sono quattro porti principali sull’isola, il collegamento marittimo più veloce con la terraferma è quello che collega Spalato con la città di Lesina. Clicca il seguente collegamento  per scoprire le altre linee marittime di Lesina.  Se vuoi venire da Ragusa (Dubrovnik),  ci sono diverse linee marittime facilmente combinabili con guida in macchina lungo la costa.

Auto

Vuoi venire a Lesina in macchina? Attualmente non c’è un accesso diretto via macchina alla città di Lesina e gli unici due punti di ingresso sono Cittavecchia-Stari Grad e San Giorgio-Sucuraj. Se hai intenzione di noleggiare un’auto, prendi in considerazione che sull’isola ci sono parecchie opzioni di noleggio. Noleggiare l’auto direttamente sull’isola ti permetterà di risparmiare soldi sul biglietto del traghetto, oltre a darti una maggiore flessibilità, dato che non sei obbligato a noleggiare la macchina tutti i giorni.

Trasporto via motoscafo

Vuoi arrivare a Lesina o Spalato in grande stile e in tempi record? Non c’è niente di più pratico di un un trasferimento in motoscafo che darà alla tua vacanza un’esperienza indimenticabile. Scegli il tuo livello di comfort e velocità del motoscafo su RentaBoatHvar,  grazie a questo servizio potrai raggiungere Lesina in modo sicuro e puntuale.

Autobus

Lesina ha una rete di autobus ben sviluppata che collega le principali località dell’isola. L’orario degli autobus cambia regolarmente ed il miglior consiglio è di controllare direttamente alla stazione degli autobus per vedere gli orari più recenti. Il viaggio in traghetto tra la città di Lesina e Cittavecchia-Stari Grad dura cca 40 minuti. Vicino al traghetto troverai sempre un pullman in attesa.

Taxi

Uber è presente a Lesina? Non ancora, purtroppo. I taxi sono abbastanza costosi sull’isola. Una corsa tra la città di Lesina e il porto di Cittavecchia (Starigrad) costa circa 350-400 kune.

Taxi marittimo alle Isole Spalmadori (Pakleni)

C’è un servizio taxi molto comodo e popolare nella città di Lesina: i taxi marittimi ti porteranno dal porto di Lesina fino alle Isole Spalmadori in un batter d’occhio. Le barche di solito partono nelle ore mattutine e tornano nel pomeriggio. Il biglietto di ritorno è valido per qualsiasi barca di ritorno. Le ultime barche di ritorno partono alle 19:00.

Noleggio auto

Ci sono diverse opzioni di noleggio auto sull’isola. I prezzi tendono ad essere un po’ alti, ma questo costo è compensato dal risparmio sul traghetto. Puoi noleggiare una vettura per una singola giornata, invece di noleggiarla durante la durata l’intera vacanza.

Bicicletta

Lesina negli ultimi anni è gradualmente diventata una destinazione ciclistica. Questa tendenza è nata in seguito alla decisione della squadra ciclistica Bahrain McLaren di scegliere l’isola come base per il proprio allenamento invernale. Lesina è particolarmente adatta per le corse in mountain bike. Se vorresti noleggiare biciclette di qualità, ti consiglio di rivolgerti a Hvar Life

Scooter

Gli scooter sono un mezzo estremamente economico e divertente per esplorare l’isola, e nei mesi estivi le strade dell’isola sono colme di scooter in ogni angolo. Se non hai mai provato a guidare un motorino, ora è il tuo momento. Ci sono varie agenzie di noleggio in tutta la città.

Parcheggio a Lesina

Negli ultimi anni a Lesina sono stati costruiti molti parcheggi, visibili già all’entrata di Cittavecchia (Starigrad). I prezzi del parcheggio variano dalle 5 alle 12 kune all’ora. Sono disponibili anche biglietti giornalieri.

Trasferimenti privati

Stai cercando un trasferimento veloce, affidabile ed efficace sull’isola di Lesina? Contatta i nostri collaboratori di Adriatic Transfers .

Le cinque migliori cose da fare a Lesina 

Visita la Fortezza spagnola (Fortica) per vedere il panorama dalmata per antonomasia

La fortezza si affaccia sulla città di Lesina, con le isole Spalmadori e l’Adriatico alle spalle. Non hai voglia di salire lungo i gradini dalla piazza principale? La fortezza è raggiungibile anche in macchina. Se invece ami camminare, la vista dall’adiacente Fortezza di Napoleone (Napoljun) è ancora più splendida. Scopri cosa ti stai perdendo nel video qui sotto.

Gita in giornata alle Isole Spalmadori (Pakleni)

A parte le bellezze culturali e naturali della città di Lesina, le Isole Spalmadori rappresentano “la ciliegina sulla torta” dell’offerta turistica lesignana. Ogni isola facente parte dell’arcipelago delle Spalmadori ha un punto di forza e attrazioni a sé stanti, tanto da rendere le isole una vera e propria periferia della città. Dalla porto di Lesina partono regolarmente taxi d’acqua. Non perdere l’occasione di visitare l’arcipelago.

Visita la Grotta Azzurra

Senza ombra di dubbio la gità più ambita di Lesina è quella che ti porterà alla Grotta Azzurra sull’isola di Busi (Bisevo) vicino Lissa (Vis). Puoi prenotare un motoscafo al seguente collegamento e goderti un bel viaggio in barca sull’Adriatico.

Esplora Lesina in barca a vela o kayak

Il passato di Lesina è indubbiamente legato al mare, quindi perché non esplorarla…galleggiando? Le isole Spalmadori sono un paradiso per le barche a vela e il kayak e puoi esplorarle in una serie di appositi tour. Sono benvenuti pure i principianti. Scopri di più.

Taste the island of wine

Lesina ha una lunga tradizione enologica che risale sin dagli antichi greci nel 2400 aC. A testimoniare questa secolare tradizione sono le diverse tipologie di viti autoctone coltivate esclusivamente a Lesina. L’isola offre esperienze degustative incomparabili, tanto per elencarne alcune: sott’acqua, all’interno di una grotta oppure in una cantina vinicola. Stai cercando il posto giusto? Scopri i migliori tour.

Attrazioni principali

Fortezza Spagnola – Fortica

Uno dei punti più importanti dell’isola è la Fortezza Spagnola, costruita all’inizio del XVI secolo, che offre viste spettacolari sulla città e sulle isole sottostanti. Le prime strutture fortificate risalgono al tredicesimo secolo, costruite subito dopo che gli isolani entrarono a far parte della sfera di influenza della Serenissima nel 1278.

Lesina fu distrutta dalla flotta turca nel 1571 e fu grazie alla fortezza che la maggioranza della popolazione restò sana e salva. Purtroppo, un fulmine colpì il magazzino con la polvere da sparo il che causò ulteriori devastazioni agli edifici circostanti. La maggior parte degli edifici storici risalgono infatti al periodo successivo periodo alla ricostruzione. La fortezza è accessibile in macchina della città di Lesina oppure a piedi.

Cattedrale di Santo Stefano e piazza principale

Il punto centrale della città di Lessa è la piazza centrale (pjaca) che, con i suoi 4.500 m2, è la piazza centrale più grande della Dalmazia. Originariamente parte della baia di Lesina, il terreno fu sottratto al mare e completamente lastricato nel 1780; la fontana invece risale al 1520. In estate, la piazza è estremamente affollata, a tal punto che nei caffè bar e ristoranti è difficile trovare un posto libero, mentre nella bassa stagione c’è un’atmosfera molto più tranquilla, e la maggior parte dei lesignani passano il proprio tempo libero bevendo un caffè in compagnia.

In fondo alla piazza principale si trova la Cattedrale di Santo Stefano, terminata nel XVIII secolo, mentre l’aspetto attuale risale al XVI secolo. La prima chiesa in loco fu costruita nel VI secolo e ottenne lo status di cattedrale nel XIII secolo quando la città di Lesina assunse il vescovado di Cittavecchia. Il periodo di costruzione intermittente ha dato origine a diversi stili architettonici, e sono presenti elementi gotici, romanici e rinascimentali. All’interno ci sono undici altari barocchi realizzati da artisti veneziani.

L’arsenale e le tracce del passato

All’entrata a destra della piazza centrale si trova l’imponente edificio dell’Arsenale, con il suo arco a tutto sesto della lunghezza di 10 metri. L’arsenale fu costruito dai veneziani tra il 1579 e il 1611 come base militare per le galee da guerra. L’Arsenale è un imponente edificio sul lungomare ed è stato ristrutturato nel 2009. In passato fu anche utilizzato come magazzino per provviste come i cereali e sale. Nel 1835 furono trovate monete raffiguranti il nome Heraklea, confermando le teorie secondo le quali l’antico insediamento greco fosse situato a Lesina.

Il più antico teatro comunale d’Europa

Al primo piano dell’arsenale c’è un vero e proprio gioiello dell’architettura che spesso sfugge all’attenzione dei turisti: il teatro comunale più antico d’Europa. Costruito nel 1612, il teatro ha celebrato il suo 400° anniversario nel 2012 e l’attuale aspetto risale al 1803. Il teatro fu costruito su iniziativa del principe di Lesina Pietro Semitecolo, che si ispirò alla tradizione teatrale italiana e lo fece costruire a spese del comune di Lesina. Il teatro ha riaperto nel 2019 dopo un processo di ristrutturazione di 20 anni.

Monastero Francescano e Convento Benedettino

Camminando lungo la riva e passando di fronte al Carpe Diem, noterai il Monastero Francescano. Costruito nel 1465, è stato finanziato dall’aristocrazia lesignana e dai capitani come segno di gratitudine per aver evitato naufragi e tempeste nelle acque dell’Adriatico. Una delle più grandi donazioni al monastero francescano fu quella in 1000 monete d’oro da parte di Antonio Lucio (Antun Lucic) e suo figlio, il poeta dalmata Annibale Lucio (Hanibal Lucic), sepolto sotto l’altare maggiore.

Annibale Lucio ha avuto anche un ruolo importante nella costruzione del convento benedettino di Lesina sin dalla comparsa dell’ordine religioso sull’isola nel 1664. La casa nella quale Lucio nacque nel lontano 1485 fu successivamente donata alle monache, e così ebbe inizio un importante capitolo nell’istruzione nella città, poiché le suore gestirono la prima scuola a Lesina, dal 1826 al 1866. Le suore sono ancora presenti e, tra le altre mansioni, producono alcuni dei più memorabili souvenir di Lesina, sotto forma di pizzo intricato fatto da tessuto di agave.

Tutte le principali attrazioni della città di Lesina sono facilmente raggiungibili a piedi dalla piazza principale e di sicuro non rimarrai deluso o annoiato.

Musei della città di Lesina

La collezione archeologica di Lesina

Fondata nel 1966 e dedicata al dottor Grga Novak, il storico lesignano che contribuì alla nascita della mostra, la collezione archeologica di Lesina offre una panoramica completa del patrimonio storico-artistico di Lesina. A partire da manufatti risalenti al 6.000 a.C. e all’era neolitica, compresi 2500 reperti di naufragi, frammenti artistici e architettonici della lunghissima storia di Lesina, assemblati da donazioni e collezioni private, i quali offrono uno spunto sull’affascinante passato dell’isola. Gli orari di apertura sono dalle 10 alle 13 e dalle 20 alle 23  in estate, mentre in inverno è necessario preannunciare la propria visita. La collezione si trova nell’ex chiesa domenicana di San Marco.

Residenza estiva di Annibale Lucio

La biografia del poeta dalmata Annibale Lucio è indubbiamente legata alla città di Lesina . Sulla piazza principale c’è un ristorante (Hanibal) che porta il suo nome, mentre le spoglie del poeta dalmata si trovano sotto l’altare del convento francescano.

La residenza estiva di Lucio attualmente svolge il ruolo di sede del Museo di Lesina, ed è un ottimo esempio di casa di campagna del periodo rinascimentale, ma con chiare influenze gotiche. Nel museo è presente una sala di ricevimento dedicata alla memoria di Annibale Lucio. Il museo ospita anche la sede locale dell’Archivio di Stato croato. Gli orari di apertura sono dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 23 in estate, e dalle 10 alle 12 in inverno (su prenotazione).

Il mostra di Storia Naturale di Lesina

Situato nella residenza estiva Annibale Lucio, la mostra di storia naturale è una raccolta di 350 reperti legati alla storia naturale di Lesina. Questi includono strumenti meteorologici, piante autoctone e libri antichi.

Dove alloggiare?

Alberghi

Palace Elisabeth, hotel storico di Lesina

A pochi passi dalle attrazioni turistiche più famose della città, si trova l’albergo Palace Elisabeth che abbina al meglio la bellezza del passato di Lesina con il suo lussuoso presente. Caratterizzato da un’architettura di classe elevata , questo albergo rappresenta al meglio la vera essenza del patrimonio di Lesina.

Adriana, albergo e centro benessere 

Progettato appositamente per garantire il massimo del relax e un’esperienza romantica. L’ Hotel Adriana è un boutique hotel di Lesina ed una lussuosa oasi termale dove puoi goderti una vacanza estiva rivitalizzante.

Amfora, villaggio turistico sulla spiaggia di Lesina

L’ Hotel Amfora è situato in una baia privata, con una splendida piscina a cascata e offre una vasta gamma di attività adatte per coppie, famiglie ed eventi aziendali. L’albergo dispone di sei suite lussuose con un ampio spazio comune e viste panoramiche sulla terrazza.

Pharos

L’ Hotel Pharos non è la classica struttura turistica che troverai in molte località dalmate. Pharos ha un design moderno e sostenibile con sedie a sdraio poste tra gli ulivi, in tal modo da rendere la vacanza quanto più autentica e all’insegna della natura.

Riva, albergo nel porto turistico di Lesina

Elegante e affascinante, il posto dove potrai vivere al meglio la movida lesignana. L’Hotel Riva  è situato sul lungomare, nel cuore della città di Lesina.

Per vedere le ultime offerte di alberghi nella città di Lesina, clicca qui.

Ostelli

Nel 2007, la città di Lesina praticamente non aveva alcun ostello della gioventù. Grazie ad un crescente flusso di turisti in cerca di feste e divertimento, il numero totale di ostelli a Lesina salì a 30 unità. Oggi c’è ancora una grande scelta e questo tipo di alloggio può essere abbastanza economico. Per le migliori offerte disponibili, clicca qui.

Alloggi privati

Piattaforme come Booking.com e Airbnb hanno trasformato gli alloggi privati in tutto il mondo. Se stai cercando qualcosa di speciale, c’è un’eccellente compagnia con sede a Lesina che offre i migliori appartamenti e ville di lusso.

Campeggio

Situato nella parte nord-occidentale di Lesina, a soli quattro chilometri dal centro della città, il campeggio Vira offre una grande scelta di case mobili con terrazze arredate. Inoltre, gli amanti della natura possono scegliere una vasta scelta di ampi giardini. Tutti gli ospiti hanno a disposizione un parcheggio gratuito. Clicca qui.

Dove mangiare?

Lesina è una destinazione abbastanza cara per quanto riguarda i ristoranti, anche se è possibile trovare trattorie e locali con prezzi contenuti. La scelta è tutta tua. Ecco la nostra lista dei locali che possiamo consigliarti.

I cinque migliori ristoranti nella città di Lesina

Agava

Cucina tipica dalmata, preparata in base alle ricette delle nonne dalmate, Agava è uno dei ristoranti più famosi di Lesina sin dall’apertura nel 2014.

Giaxa

Benvenuto nel mondo dell’alta cucina di Lesina. Giaxa offre piatti tradizionali dalmati preparati in stile moderno. Il tutto servito in un palazzo rinascimentale.

San Marco (Palace Elisabeth)

Situato nella famosa Loggia, affacciato sulla piazza principale di Lesina, San Marco offre un ambiente ideale per gustare piatti prelibati con vista sul mare. Goditi la cucina mediterranea con piatti innovativi presentati ad arte ispirati e ingredienti sempre freschi e autoctoni che creeranno un’esperienza culinaria davvero unica.

Black Pepper

Situato in un vicolo vicino alla fortezza di Lesina, Black Pepper è diventato una delle mete preferite dai turisti grazie alla sua eccellente cucina mediterranea.

Dalmatino

Situato in una strada laterale vicino l’Hotel Park, Dalmatino Steak  era il ristorante più quotato su TripAdvisor nel periodo nel quale vivevo sull’isola. Il personale è preparatissimo e molto in gamba, e consiglio vivamente il carpaccio di zucchine e pinoli che ho assaggiato un paio di anni fa.

Gariful

Nessuna classifica dei ristoranti di Lesina sarebbe completa senza nominare Gariful, il ristorante più famoso (e più costoso) dell’isola, che si trova accanto a Carpe Diem. Gariful è frequentato dalle celebrità, ed è qui che si trova la migliore enoteca dell’isola. L’aragosta ubriaca è il piatto più famoso.

I migliori ristoranti delle Isole Spalmadori (Pakleni)

L’arcipelago delle Isole Spalmadori hanno un’ottima scelta dei posti dove mangiare, a tal proposito abbiamo preparato un’apposita lista:

Laganini

Quello che è iniziato come un cocktail bar alla moda è diventato successivamente una delle migliori esperienze culinarie della Dalmazia. Laganini Lounge Bar and Fish House è un luogo dove puoi trascorrere tutta la giornata. Non stupirti di trovare celebrità come Bono Vox sedute al tavolo di fianco.

Dionis

Conosciuta come una delle gemme nascoste delle Isole Spalmadori, Konoba Dionis è una delle mete preferite degli esperti del settore desiderosi di assaggiare del buon cibo in tutta tranquillità. Il motivo per il quale questo locale non è affollato è la sua posizione remota: sono pochi i turisti disposti a venire fino a Vlaka, nella punta settentrionale di San Clemente (Sveti Klement).

Mamato

Un’altro locale delle Isole Spalmadori dove puoi rilassarti e godere le vacanze. Situato a Mlini dall’altra parte dell’isola, Mamato offre piatti tipici e ottimi aperitivi. Il ristorante non è tanto frequentato, tuttavia merita di essere visitato.

Antonio Patak

Se chiederai un consiglio alla gente del posto su che ristorante visitare, molti nomineranno il ristorante di Antonio Patak nella baia di Zdrilca. Deliziosi e freschissimi frutti di mare: cosa vuoi di più dalla vita?

Zori

Più costoso rispetto alla media, la clientela abituale di Zori è convinta che il prezzo sia una garanzia di qualità. Situato in una posizione eccellente nel centro della baia di Vinogradisce, Zori è anche una delle location più ambite per i matrimoni.

I migliori ristoranti economici 

Fig

Fig Hvar ha aperto nel 2015 con l’intento di creare un’atmosfera divertente e accogliente. Il menù si ispira ai viaggi dei proprietari e all’abbondanza dei prodotti locali. L’idea dei proprietari era quella di portare un po’ di varietà nel mondo culinario di Lesina, celebrando allo stesso tempo la creatività e la freschezza degli ingredienti.

La Bocca

Stai cercando un ristorante economico situato in una posizione strategica? La Bocca è il posto giusto per gli amanti della cucina italiana e della carne. Il ristorante si trova sulla piazza principale.

Bunar

Bunar  offre per lo più piatti tipici della cucina dalmata, preparati con ingredienti di origine locale. Questo ristorante è un’esperienza dalmata per antonomasia, con vino, birra e pesce sempre presenti all’ordine del giorno.

Big Bang

Vorresti mangiare un hamburger per pochi soldi? Prova con Big Bang.

I migliori fast food / street food

Lola Bar

Lola Street Food & bar è un nuovo locale alla moda dove puoi mangiare street food e scegliere tra hamburger, costine, falafel, involtini primavera, curry, burritos, panini al vapore con maiale, dim sum e altro ancora.

Eywa

Se soggiorni nella zona di Krizna Luka, trova il tempo necessario per visitare questo locale. Eywa è un ristorante sul lungomare gestito da gente del posto con una spettacolare vista sul mare. Offrono alcuni dei piatti più classici dello street food.

Opzioni vegetariane nella città di Lesina

Non esiste un ristorante vegetariano al 100% a Lesina. Ma Giaxa, Black Pepper, Fig, Di Vino, Lola Bar offrono piatti vegani e vegetariani degni di tutto rispetto.

Dove bere?

I migliori bar di Lesina

Lola Bar

Ottimo per il cibo di strada (come abbiamo scritto in precedenza) e per prendere un aperitivo. Questo rende Lola Bar  il posto giusto per una fantastica serata all’aperto.

Ka’Lavanda

Ka’Lavanda è quasi un’istituzione di Lesina e si trova vicino la piazza centrale, e offre ottimi cocktail e confortevoli divani dove puoi sederti per bere un drink.

Back Lane Craft Bar

La mia storia d’amore con Back lane craft bar è iniziata grazie alla mia abitudine di assaggiare bicchieri di whisky e godere la bella vita. Back Lane Craft Bar offre ingredienti semplici e originali, superalcolici di qualità in un ambiente davvero unico. 

Central Park Club

Central Park Club si trova sotto l’Hotel Park, questo locale è il luogo ideale per gli amanti della musica dal vivo. Gli spaziosi interni colorati con divani e caminetto rendono questo bar un piccolo museo del vecchio mondo mescolato con un’atmosfera intima e accogliente.

BB Club

BB Club, featuring Shrimp House.  La lussuosa terrazza dell’Hotel Riva è uno dei luoghi più chic di Lesina. Bottiglie di champagne, giovani abbronzati che scattano selfie, risate in compagnia, BB club è tutto questo. Sorseggia, assaggia e socializza al BB Lounge e goditi gustosi bocconi di prelibatezze fresche al Pasta o Shrimp House.

I bar più economici di Lesina

Sidro

Sidro è uno dei principali bar di Lesina dal 1977 e si trova in una posizione abbastanza strategica, tra la piazza principale e l’Hotel Adriana. Ottimi cocktail all’offerta del giorno e caffè al mattino.

Jazz Barrr

Jazz Barrr è un piccolo bar nascosto dietro la riva con drink a prezzi accessibili. Questo locale è uno dei posti migliori per una serata a basso costo.

Kiva

If you had to confSe dovessi limitare la vivace vita notturna di Lesina a un solo piccolo bar, probabilmente sceglierei Kiva. Una delle istituzioni dell’isola da oltre 20 anni, spesso le feste di questo bar si riversano nella strada a fianco. Senza ombra di dubbio uno dei bar cult di Lesina.

Le migliori enoteche

Pršuta Tri

La prima e ancora sempre la migliore. Situata fuori dalla piazza principale in direzione della fortezza, Wine Bar Prsuta 3 è stata la prima enoteca ad aprire in Dalmazia. Un’eccezionale scelta di vini, serviti con pietanze tipiche dalmate questa enoteca è un luogo da non perdere se sei un amante del vino.

Tapas & Wine Bar Gurme

Combinando il vino con le tapas, al Tapas & Wine Bar Gurme potrai godere a pieno la cucina mediterranea.

Vintage

Se stai cercando un posto più esclusivo, vai al Vintage,  che secondo molti è la prima vera e propria esperienza enologica a cinque stelle della Dalmazia, con la migliore lista dei vini dell’Adriatico.

Dove uscire la sera? Vita notturna a Lesina (Hvar)

Lesina è secondo alcuni definita la nuova Ibiza, una delle 7 migliori località al mondo per festeggiare l’addio al nubilato e addio al celibato. La reputazione di Lesina è solamente un mito o la verità? 

La città di Lesina è molto vivace in estate, con numerosi bar notturni sul lungomare aperti fino alle due di notte (Aloha bar, Kiva bar, Nautica bar, SEVEN, Sidro bar, BB Club, Lola bar, Jazz bar) e alcuni locali notturni dove puoi puoi festeggiare fino all’alba. Ogni sera, il lungomare di Lesina si trasforma in una pista da ballo piena di giovani desiderosi di uscire in compagnia.

Tra i locali notturni più famosi di Lesina, spiccano Pink Champagne e Carpe Diem. Un altro luogo cult dell’isola è il night e strip club Temple, a 20 minuti a piedi dalla collina del centro di Lesina.

Quindi, se stai cercando un locale dove uscire, c’è una grande scelta. Assicurati di venire tra metà giugno e fine agosto, poiché la principale discoteca, Carpe Diem, ha un carattere altamente stagionale. E quando la festa in città è finita, puoi continuare al Carpe Diem Beach Club sulla spiaggia di Stipanska sulle isole Spalmadori (Pakleni).

Il famoso Ultra Europe Beach party organizzato nel più grande albergo dell’isola, l’Amfora, è l’evento musicale più significativo dell’anno. A causa dell’epidemia del coronavirus, sia nel 2020 che nel 2021 è stato cancellato.

Il turismo della vita notturna ha provocato molte polemiche sull’isola negli ultimi anni e le autorità cittadine sono intenzionate a cambiare  l’offerta e migliorare la reputazione di Lesina.

Benessere e sport a Lesina

Ciclismo

Cycling tourismIl cicloturismo ha davvero preso il sopravvento a Lesina negli ultimi 10 anni. E per tutte le tue avventure su due ruote, rivolgiti a un solo indirizzo: Hvar Life.

Escursionismo

Esci dalla mura cittadine e scopri la bellezza naturale dell’isola della Croazia con alcune eccellenti opportunità di escursioni. I tradizionali villaggi dell’entroterra, gli uliveti, i campi di lavanda e gli antichi sentieri ti aspettano.

Barca a vela

Lesina è un paradiso della vela e una delle destinazioni più popolari dell’Adriatico. Esplorare le isole Spalmadori è un’esperienza unica, e sono disponibili varie gite, dalla navigazione di mezza giornata agli itinerari più ambiziosi. L’azienda And Adventure ha sempre il vento in poppa.

Kayak

Una delle principali attività in crescita del turismo di Lesina negli ultimi anni è stata il kayak di mare. Quasi sconosciuto 15 anni fa, ora è uno degli sport acquatici più popolari di Lesina. Uno dei pionieri del settore, Hvar Sea Kayaking offre una vasta gamma di gite, molti dei quali includono tragitti nelle baie più sperdute. Anche i tour per principianti sono in voga.

Immersioni subacquee

Le immersioni subacquee sono una delle attività più popolari a Lesina e Aqualis Dive Centre Hvar è il centro subacqueo per eccellenza.

Aqualis in latino significa “appartenere all’acqua” e rappresenta la missione di questo centro. Abbiamo scelto la baia di Mala Garska dove il centro immersioni è situato in riva al mare.

Oltre all’incredibile panorama, il centro dispone di una piccola marina per l’ormeggio delle barche.Di conseguenza, le gite giornaliere in barca sono decisamente più pratiche. Grazie alla piscina potrai frequentare i corsi PADI e SSI. Le immersioni subacquee non sono mai state così facili e divertenti. È disponibile il servizio di ritiro gratuito dalla stazione degli autobus di Lesina.

Mezza maratona di Lesina

Sei un amante della corsa e vuoi metterti alla prova in una delle gare più belle del mondo? Hvar Half Marathon si svolge ogni anno ad agosto lungo la vecchia strada da Cittavecchia di Lesina (Starigrad) a Lesina. La corsa in salita iniziale è un ottimo motivo per partecipare alla gara, in quale maratona potrai vedere l’Adriatico da entrambi i lati (est e ovest)?

Centro benessere

Non devi per forza praticare sport, puoi sfruttare l’occasione per rilassarti un po’ in uno dei tanti centri benessere presenti sull’isola. Lesina ha un albergo con centro benessere, l’Hotel Adriana, e qui potrai scoprire la premiata Sensori Spa.

In alternativa, perché non dare un ultimo addio a Lesina al Bonj les Bains Beach Club, con un fantastico servizio massaggi sull’acqua?

Esplora Lesina (Hvar) – Le migliori gite

Grotta Azzurra

Assolutamente da vedere una volta arrivato a Lesina! Ammira la magnifica Grotta Azzurra sull’isola di Busi (Bisevo). Fai un tuffo nelle acque color smeraldo all’interno della Grotta Verde e nuota nella baia di Stiniva. Indossa la maschera da sub ed esplora il fondale marino dell’isola di Lissa (Vis), prima di assaggiare le delizie locali nella baia di Palmizana. Clicca per saperne di più.

Le Rocce rosse e le Isole Spalmadori

Questa gita ti porterà lungo la magnifica costa meridionale di Lesina. Visiterai alcune insenature accessibili solamente via mare. Tra le tappe incluse ci sono pure le Rocce rosse (Crvene Stijene) e la splendida baia di Borce. Consigliamo vivamente di aggiungere al tuo tour la degustazione di vini in una delle migliori cantine vinicole della Croazia, Zlatan Otok a Santa Domenica (Sveta Nedjelja)! Leggi l’articolo

Capo d’Oro

Visita la spiaggia più conosciuta della Croazia a Zlatni Rat (Capo d’Oro) vicino alla città di Bol sull’isola di Brazza (Brac) in un tour privato in motoscafo. Leggi l’articolo.

Pesca all’alba

Inizia la giornata con una magica battuta di pesca! Se ami lo sport della pesca, quest’attività fa per te!  A bordo avrai una ricca colazione e un bicchiere di vino dalmata. Scopri di più.

Gita al tramonto

Goditi il bellissimo tramonto di Lesina galleggiando in mezzo al mare. Il tramonto è il momento più speciale della giornata. Se vuoi fuggire dai luoghi affollati e ammirare il sole d’estate, questa è la gita che fa per te. Goditi un tour privato in barca con la tua musica preferita in sottofondo, avrai tutto il tempo necessario per sorseggiare un bicchiere di vino e esplorare le splendide isole Spalmadori. Scopri di più..

Gita enogastronomica a Lesina

Un’intera giornata all’insegna del vino e dei piatti tipici di Lesina con visita alle principali cantine croate, seguita da un delizioso pranzo/cena. Scopri di più.

Lesina, la strada meno battuta

FGita di un’intera giornata in fuoristrada da Lesina, con pranzo incluso e vino fatti in casa! Scopri di più.

Lezione di cucina a Lesina

Lezione di cucina presso la famiglia Tudor nel villaggio di Lavanda. Vieni a mangiare un piatto tradizionale a casa di uno dei residenti più celebri di Lesina. Scopri di più.

Isole Spalmadori (Pakleni)

Le isole Spalmadori sono una parte essenziale dell’offerta turistica di Lesina. Molte delle isole che fanno parte dell’arcipelago sono facilmente accessibili con il taxi marittimo. Sebbene le 16 isole che fanno parte dell’arcipelago hanno dimensioni diverse, il paesaggio è più o meno simile. 

Quale isola sarà la tua prima tappa?

San Clemente (Palmizana)

L’area complessiva delle 16 isole è di 7,16 km2, la maggior parte (5,27 km2) dell’area è occupata dall’isola più grande, San Clemente (Sveti Klement). Conosciuta anche come Veli Otok (Isola Grande) e Palmizana, San Clemente  è la meta più conosciuta delle Isole Spalmadori, e offre molte attrazioni turistiche e offerte speciali.

Fu qui nella baia di Vinogradisce (ma più comunemente chiamata Palmizana) dove il turismo dalmata iniziò nel 1906, quando il proprietario terriero Eugenio Meneghello aprì la sua villa ai turisti. Oggidì il nome Meneghello è diventato sinonimo di turismo di lusso a Lesina e un tranquillo rifugio per molte celebrità di serie A, nonché uno dei luoghi più interessanti da visitare sull’Adriatico. 

Dagmar Meneghello ha continuato la tradizione turistica iniziata dal nonno e ha dedicato più di mezzo secolo di vita nella creazione di uno dei luoghi più emblematici dell’Adriatico. Oltre al suo ristorante Meneghello e agli alloggi di lusso, e al vicino ristorante Toto’s gestito dal figlio Djenko, il complesso Meneghello è un luogo di alta cultura, che ha una propria galleria d’arte, un ricco programma culturale, persino un arboreto. Un paradiso naturale dove alloggiano tartarughe e pavoni.

Vinogradisce è una baia spettacolare e il posto migliore dove andare a cenare. In questa baia troverai il ristorante Zori – uno dei migliori posti per matrimoni a Lesina, Bacchus – per coloro che amano piatti rustici, Laganini – un cocktail bar trasformato in un ottimo ristorante di pesce sotto la guida di Hrvoje Zirojevic. Zirojevic è un chef così bravo che Bono Vox degli U2 ha condiviso il suo apprezzamento sulla pagina ufficiale degli U2 pubblicando una fotografia di 10 portate. Non a caso, Bono ha visitato Laganini anche nel 2018.

Bono in visita alle Isole Spalmadori

In realtà il turismo a San Clemente è iniziato quasi 2000 anni fa, soprattutto nell’area di Vlaka (Vloka, come la chiamano i lesignani) sulla costa settentrionale dell’isola, raggiungibile anche con un normale taxi marittimo in estate. Perché qui, in questo minuscolo villaggio con un unico residente fisso, si possono trovare i resti di una villa rustica romana e una baia con fanghi termali. San Clemente è anche la patria di Dioniso, un’esperienza rustica di slow food che secondo molti è la migliore nella zona di Lesina. Sei un amante del vino? A San Clemente si trova un vigneto a un metro sul livello del mare, che fino a poco tempo fa era usato anche per la produzione del vino bianco Andro Tomic di San Clemente.

San Clemente è anche un paradiso per i velisti, essendo sede del principale porto turistico ACI di Lesina (ce n’è un altro a Verbosca-Vrboska). Il porto turistico è il punto di collegamento tra i taxi marittimi e ristoranti sul lato sud dell’isola. Una piacevole passeggiata di 200 metri attraverso una pineta ti porterà a un’insegna raffigurante i percorsi per ciascuno dei cinque ristoranti.

Marincovaz (Stipanska)

Anche la seconda isola più grande dell’arcipelago soffre di una “crisi di identità”, siccome la maggior parte dei visitatori non conosce nemmeno il nome dell’isola. Questo è dovuto al fatto che l’isola di Marincovaz (Marinkovac) è conosciuta principalmente grazie alla vita notturna della baia di Stipanska, dove si trova la spiaggia di Carpe Diem. Carpe Diem, che è uno dei principali marchi di Lesina negli ultimi 20 anni, che gestisce un bar in riva al mare a Lesina, nonché un famoso beach club conosciuto pure all’estero.

Dirigetevi dall’altra parte dell’isola con un taxi marittimo verso le baie di Zdrilca e Mlini, all’insegna dello stile di vita dalmata e magari visitando ristoranti come Tri Grede e Patak.

Jerolim

Jerolim è molto più piccola rispetto alle altre isole, nonché una delle isole più facilmente raggiungibili da Lesina, conosciuta come un paradiso naturista. Non a caso Jerolim è stata nominata dal canale televisivo americano CNN come la spiaggia naturista numero uno al mondo nel 2011. L’isola non è solamente una mecca per i naturisti, ma per tutti coloro che amano passare il tempo libero sulla spiaggia. Jerolim è considerata anche come un isola gay friendly. Un altro luogo che merita di essere visitato è Mare’s Place. Per raggiungere Mare’s Place, devi dirigerti al punto di partenza dei taxi marittimi, per poi svoltare a sinistra del ristorante e camminare nella pineta per circa 100 metri, lungo l’istmo dell’isola. Troverai la baia di Cordovon, che è spesso uno dei luoghi preferiti dei fotografi di riviste di moda come Vogue Magazine dove vengono a scattare servizi fotografici, ma sempre sotto l’occhio attento della meravigliosa hostess Mare.

Galesnik

L’isola più vicina alla città di Lesina è Galesnik, un luogo divino che ha anche una storia molto romantica da raccontarei. Come tutte le isole Spalmadori (eccetto una), Galesnik non è un isola abitata, ma fino a pochi anni fa aveva un abitante piuttosto famoso: un asina di nome Mercedes. Anche se in realtà non ho mai incontrato di persona Mercedes, l’asina è finita sulla copertina del mio libro Lavanda, ghiri e un asina chiamata Mercedes – Un decennio di vita sull’isola di Lesina. Mercedes è stata l’unica abitante fissa di Galesnik, e aveva un debole per la grappa (rakija) del ristorante situato sull’isola.

La vita di Mercedes era molto solitaria fino a quando un giorno, circa 6 anni fa, un britannico ha deciso di fare un’opera di bene e trovare un compagno maschio per Mercedes, sganciando di tasca propria i soldi necessari per comprare un asino e farlo trasportare fino Galesnik per incontrare Mercedes. Tutto è andato bene per un po’, ma la nuova compagnia sembrava aver consumato la povera Mercedes, e lei purtroppo non c’è più.

Asini a parte, Galesnik ha un eccellente ristorante nell’edificio in pietra situato sul lato che si affaccia sulla città di Lesina. Un panorama ideale per una cena romantica. L’edificio è stato precedentemente utilizzato come arsenale e lazzaretto e la sua attuale funzione è sicuramente un passo in avanti. Per prenotare il ristorante e organizzare il trasporto fino a Galesnik, chiedi all’Autorità Portuale che si trova sul molo dal quale partono i catamarani.

Pocognidol – Pokonji Dol

Mentre la maggior parte dei turisti visitano le Isole Spalmadori (Pakleni) per passare la maggior parte del proprio tempo sulla spiaggia, c’è un’eccezione: l’isola più orientale di tutte, Pokonji Dol. Una dei luoghi più iconici di Lesina (e di conseguenza più fotografati) grazie al suo pittoresco faro situato al centro del piccolo isolotto, l’isola si trova di fronte a una delle spiagge più famose della città di Lesina, con l’omonima baia. Il faro, costruito nel 1872, ha svolto un ruolo importante nel facilitare la navigazione tra le isole, ma purtroppo non ha evitato l’incaglio di uno yacht di lusso a pochi metri dalla spiaggia. Leggi l’articolo

L’arcipelago è formato da 16 isole in tutto e abbiamo parlato solamente delle cinque più importanti. Non sarebbe giusto svelare tutti i segreti, lascio a voi il compito di scoprire gli altri segreti. Le Isole Spalmadori sono una tappa obbligatoria per gli amanti della vela e kayak. Se non siete interessati a noleggiare un taxi marittimo o un motoscafo, a Lesina ci sono parecchie agenzie turistiche che organizzano tour di mezza giornata in barca a vela o kayak.

Anche se il nome croato delle Isole Spalmadori significa “Isole Infernali” (Pakleni), possiamo concludere che l’arcipelago delle Spalmadori è un vero e proprio angolo di paradiso.

Altre località sull’isola di Lesina (Hvar)

Lesina non è solamente l’omonima città.

Cittavecchia (Stari Grad)

Cittavecchia (Stari Grad) fu la prima capitale dell’isola e sede del principale terminal dei traghetti, Cittavecchia – o Faros – come la chiamavano gli Antichi Greci 2.400 anni fa, fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO . Il suo centro storico pedonale è pittoresco e i recenti investimenti nel settore turistico puntano a un progressivo miglioramento dell’offerta turistica. Per ulteriori informazioni su questa graziosa cittadina leggi la nostra guida TC Stari Grad in a Page.

Gelsa (Jelsa)

Non lontano da Cittavecchia-Stari Grad sulla costa settentrionale dell’isola si trova la cittadina di Gelsa (Jelsa in croato), dove ho vissuto per ben 13 anni. Gelsa è molto più tranquilla (e più economica) rispetto alla città di Lesina, questa località è una destinazione ideale per le famiglie, con splendide spiagge e un grazioso centro storico, nonché alcuni dei migliori produttori di vino della Dalmazia. Scopri di più leggendo la nostra guida TC Jelsa in a Page.

Verbosca (Vrboska)

Sede del porto turistico ACI sull’isola, Verbosca è un centro velico che è affettuosamente chiamato Piccola Venezia per il suo piccolo canale che ricorda un po’ il Canal Grande di Venezia. Leggi l’articolo dedicato alla chiesa fortezza di Verbosca e gli altri posti da visitare a Verbosca.

Villaggi dell’entroterra

I villaggi dell’entroterra lesignano formano la spina dorsale dell’isola, inoltre non sono omogenei e hanno sempre qualcosa da offrire. Ad esempio, Velo Grablje era la capitale della lavanda della Dalmazia e ogni anno un festival della lavanda, mentre Malo Grablje è stato completamente abbandonato da ormai 50 anni e tutti i proprietari del posto hanno il cognome Tudor (a proposito, l’ex calciatore della Juve è originario da Lesina).

Dol ospita il Festival del ghiro, mentre Pitve è il villaggio più antico dell’isola, risalente a più di 2000 anni fa. Esplorare i villaggi dell’entroterra è un viaggio nel passato e probabilmente finirai in incontri interessanti con la gente del posto.

Milna, Zarace e Dubovica

La costa meridionale sulla strada locale per Cittavecchia ha tre gemme nascoste: Milna, la più vicina, ha alcuni dei migliori ristoranti di pesce dell’isola e spiagge adatte alle famiglie. Zarace ha anche un paio di bellissime spiagge e ottimi ristoranti, ed è più protetta dal vento grazie alle insolite formazioni rocciose. Uno dei tanti scatti da cartolina della Croazia è la magnifica casa in pietra nella spiaggia di Dubovica.

Attraverso il tunnel: Santa Domenica-Sveta Nedjelja, Ivan Dolac e Zavala

Il tunnel di Pitve non è per tutti. L’esercito jugoslavo ha perforato il tunnel nel 1963 per portare l’acqua potabile alla parte meridionale dell’isola, e il tratto di tunnel di 1,4 km è una carica di adrenalina. Tre località ti aspettano all’uscita del tunnel: Zavala, Ivan Dolac e Sveta Nedjelja. Questa zona di Lesina è conosciuta per la produzione di vino, in particolare i vigneti di Plavac Mali che contribuiscono alla creazione di alcuni dei migliori vini della Croazia.

Le migliori gite in giornata

C’è molto da esplorare a Lesina, ma se vuoi visitare qualche altra località, ecco le nostre 5 migliori gite con partenza da Lesina.

Spalato

Situata a un’ora di catamarano da Lesina, Spalato è diventata una delle località turistiche più popolari dell’Adriatico. Il magnifico Palazzo di Diocleziano, Patrimonio dell’Umanità, è il punto centrale del capoluogo dalmata. Ovviamente, Spalato è molto di più. Scopri di più nella nostra guida TC Split in a Page guide.

Lissa (Vis)

Lissa è conosciuta in Italia grazie alla famosa battaglia di Lissa che vide la Regia marina del Regno d’Italia scontrarsi con la Marina da guerra austriaca. Lissa fu uno dei primi luoghi nell’Europa continentale dove fu giocato il gioco del cricket, inoltre durante il periodo jugoslavo l’isola fu sede di una base sottomarina e di tunnel militari segreti. ll miglior modo per visitarla è fare un giro in motoscafo. Per saperne di più su questa fantastica isola leggi la guida TC Vis in a Page guide.

Curzola (Korcula)

L’isola a sud di Lesina è una delle più belle dell’Adriatico, secondo alcune teorie quest’isola fu il luogo di origine della famiglia di Marco Polo, l’esploratore veneziano che scrisse Il Milione. L’isola di Curzola ha collegamenti marittimi con la città di Lesina durante tutto l’anno. Scopri di più nella guida TC Korcula in a Page guide.

Grotta Azzurra

Assolutamente da vedere se ti troverai nei paraggi di Lesina! La Grotta Azzurra si trova sull’isola di Busi (Bisevo in croato). Fai un tuffo nelle acque color smeraldo all’interno della Grotta Verde e fai una nuotata nella baia di Stiniva. Indossa la maschera da sub ed esplora il fondale marino dell’isola di Lissa, prima di assaggiare le specialità locali nella baia di Palmizana. Leggi l’articolo.

Bol

A Bol si trova la spiaggia più iconica della Croazia, ovvero la spiaggia Corno d’Oro (Zlatni Rat). La località di Bol si trova sull’isola di Brazza (Brac) ed è particolarmente amata dagli escursionisti. Bol offre molti sport acquatici, e quale modo migliore per visitarla di un tour in motoscafo?

Spiagge

Le spiagge dell’isola di Lesina hanno ormai una fama mondiale e il canale televisivo CNN ha nominato la spiaggia di Jerolim come la migliore spiaggia naturista nel 2012, descrivendola come un luogo di “natura incontaminata, coste rocciose e mare cristallino“. Lo sapevi che Jerolim fu la prima isola naturista in Croazia? Jerolim, una delle 16 isole delle isole Spalmadori è una delle mete preferite dei naturisti.

La maggior parte delle spiagge di Lesina sono rocciose o ciottolose. Tuttavia, sull’isola puoi trovare anche spiagge sabbiose (Perna sulle isole Spalmadori, Mina e Grebisce a Gelsa), ma generalmente sono rare. Prendendo in considerazione la vasta scelta, non avrai problemi a trovare la tua spiaggia perfetta. Ecco le nostre 5 spiagge preferite dell’isola di Lesina. Adesso ti invitiamo a fare un giro delle spiagge di Lesina guardando il video qui sotto.

Beach Club Hvar

Situato a pochi passi dal centro città, in una delle zone più pittoresche di Lesina, il Beach Club Hvar vanta un’architettura accattivante e viste imbattibili sul mare. Fondato nel 1927, Beach Club Hvar è sinonimo di lusso, sfarzo e stile. Completamente rinnovato nel 2021, questo club offre un rifugio per tutti coloro in cerca di lusso senza pretese. Grazie alla sua posizione privilegiata e la sua ricca storia, è considerato il punto di riferimento per eccellenza di Lesina.

I vini di Lesina (Hvar)

Lesina ha una storia incredibile del vino, che risale a circa 2.400 anni con l’arrivo degli Antichi Greci in quella che oggi viene chiamata Cittavecchia (Stari Grad). L’isola ospita un grande numero di viticoltori, tra cui Jo Ahearne MW, uno degli esperti di enologia più rispettati.

Lesina ospita diversi vitigni autoctoni, che crescono solamente sulle isole dalmate, tra cui Bogdanusa (un bianco il cui nome significa “un dono di Dio“), Darnekusa e Prc. I vini più famosi, però, provengono dal potente vitigno Plavac Mali, parente dello Zinfandel. I produttori di vino che meritano di essere nominati sono Zlatan Otok, Ahearne Vino, Andro Tomic, Ivo Caric, Ivo Dubokovic e PZ Svirce.

Vorresti fare un tour del vino? Scopri una superba gamma di tour innovativi con Hvar Wine Tours.

Festival e manifestazioni a Lesina nel 2021

Il coronavirus ha gettato nel caos tutte le manifestazioni e festival dell’isola, ed è molto difficile pianificare qualsiasi cosa. Tuttavia, le tradizioni vanno rispettate, tra cui il Festival della lavanda e il Festival estivo di Lesina. Per maggiori informazioni ti consigliamo di visitare il sito ufficiale dell’ente turistico di Lesina.  L’associazione locale Platforma ha anche lanciato una piattaforma che pubblica regolarmente una lista di tutte le manifestazioni ma purtroppo è disponibile solamente in croato.

Cinque cose che non sapevi su Lesina (Hvar)

Il New York Times pubblicò un articolo nel 1932 il quale annunciò la messa all’asta dell’isola

Immagina di comprare l’isola per due spiccioli nel 1932 e quanto varrebbe oggi! Dietro la storia dell’asta c’era un investimento fallito. Vuoi saperne di più? Dovrai pagare un piccolo importo al NY Times.

Il più grande festival dell’isola dedicato alla carne di ghiro 

Ero scettico riguardo alla storia della carne di ghiro di Lesina finché non l’ho visto (e assaggiato…). Il più grande festival che si svolge ogni anno nel villaggio di Dol celebra una tradizione piuttosto insolita: mangiare i ghiri.

Il villaggio di Dol è uno dei tre posti in Croazia dove la carne di ghiro fa parte della dieta locale. L’associazione locale Tartajun è stata fondata più di dieci anni fa per promuovere le tradizioni e il patrimonio di Dol e hanno deciso di fondare un apposito festival chiamato Puhijada, ovvero festival della carne di ghiro. Il festival dura una settimana e culmina con una grande festa il sabato sera, con un massimo di 5.000 visitatori. Il piatto principale sul menu è il “puh”, ovvero la carne di ghiro Dai un’occhiata al video in allegato.

Lesina è l’isola con il più grande numero di beni e siti dell’UNESCO

Bellezze naturali, sole, piantagioni di lavanda, vini ed infine il patrimonio storico-culturale. Lesina è l’isola con la maggior concentrazione di siti e beni dell’UNESCO. La pianura di Cittavecchia-Stari Grad è un sito dell’UNESCO, mentre l’isola ospita anche cinque beni immateriali : la processione Za Krizen (Dietro la Croce) a Gelsa; il pizzo d’agave delle monache benedettine; la Dieta Mediterranea; il canto klapa nella Dalmazia meridionale; e l’arte dei muretti a secco.

Le antiche radici greche: da Faros a Paros

In passato l’isola era chiamata Faros, così chiamata dagli antichi Greci nel 284 aC perchè gli antichi coloni partirono dall’isola di Paros. I Greci portarono con sé ulivi e viti da coltivare a Lesina.

Nel 2004, ha avuto luogo una ricostruzione storica con una barca in legno,  con una  delegazione dell’isola di Lesina diretta a Paros con doni a bordo, tra i quali viti e ulivi. Per saperne di più su questa ricostruzione storica, guarda il video.

Ci sono 8 parole differenti per dire “scalpello”, ma dire ciao è semplicissimo.

Lesina è ricca di tradizioni, ma anche di dialetti regionali. A dimostrare la diversità linguistica dell’isola possiamo prendere come esempio la parola ‘scalpello’, che nella parlata locale può essere pronunciata in otto modi diversi.

Tuttavia, quando devi salutare qualcuno, le cose sono più semplici di quel che sembrano. Il classico grugnito dalmata è la forma più semplice di saluto. Però non starò a spiegarti più di tanto, ma lascio la parola al professor Frank John Dubokovich, guardiano dei dialetti di Lesina.

Sempre restando nell’argomento delle diversità linguistiche, sull’isola è presente anche la Comunità degli Italiani di Lesina gestita da Alessandra Tudor, che testimonia l’antico rapporto di Lesina con il Bel Paese e la Serenissima.

Nomadi digitali a Lesina

L’era dei nomadi digitali è alle porte e Lesina ha già fatto una serie di preparativi . Ora che il permesso di soggiorno per i nomadi digitali croati è diventato realtà, un numero crescente di americani si sta trasferendo sull’isola, creando le basi per una piccola comunità. È interessante notare che, mentre molti isolani pensano che l’inverno sia troppo noioso, la vita invernale dalmata sembra attrarre coloro che lavorano da remoto. Per farti un’idea sull’attuale situazione, dai un’occhiata a questa intervista con un americano a Lesina, il quale è diventato il secondo straniero ad aver ottenuto il permesso di soggiorno per nomadi digitali.

Un ottimo modo per connettersi con la comunità dei nomadi digitali è il gruppo Facebook, Expats on Hvar.

Lesina anglofona: dove posso trovare un anglofono …

L’inglese è parlato ovunque a Lesina e non avrai problemi a comunicare. Alcuni numeri che dovresti segnare:

Centro di Assistenza Sanitaria Lesina-Hvar

Ul. Juraj Duboković 3

21450 Lesina – Hvar

A Majerovica vicino all’Hotel Amfora c’è una clinica nella quale sono disponibili i seguenti servizi medici:

– medico di famiglia +385 (0) 21 778 046

– ginecologo +385 (0) 21 742 693, +385 (0) 98 433 244

– pediatra +385 (0) 21 742 716

– servizi di laboratorio +385 (0) 21 778-043

– radiologia +385 (0) 21 778-045

– pronto soccorso: +385 (0) 21 717 099

C’è un altro centro sanitario situato sulla piazza principale di Lesina (Trg Sv. Stjepana), dove puoi trovare questi servizi:

– Medici di base +385 (0) 21 743 103, +385 (0) 21 717 422

– dentista +385 (0) 21 742 122

Un pronto soccorso si trova nel centro sanitario di Lesina a Majerovica. Il servizio di elisoccorso è disponibile in caso di emergenze per trasferire il paziente all’ospedale di Spalato in pochi minuti. Il numero per raggiungere il pronto soccorso nella città di Lesina è: +385 (0) 21 717 099

Centro sanitario Gelsa-Jelsa

Pelinje bb

21465 Gelsa-Jelsa

Situato fuori città, vicino al centro sportivo, sulla strada per Pelinje. Sono disponibili i seguenti servizi medici:

– medico di base +385 (0) 21 778 682, +385 (0) 21 778 680

– dentista +385 (0) 21 583 540, +385 (99) 247 02 13

– pronto soccorso + 385 (0) 21 765 122, +385 (0) 99 471 148, +385 112

Il pronto soccorso di Gelsa si trova nel centro sanitario di Pelinje e anche in questo caso, il servizio di elisoccorso è disponibile per il trasporto del paziente all’ospedale di Spalato in tempi record. I numeri di contatto del pronto soccorso di Gelsa sono: + 385 (0) 21 765 122, +385 (0) 99 471 148, +385 112

Conferenze a Lesina

Lesina è la destinazione perfetta per i congressi e il turismo congressuale. L’Hotel Amfora dispone di strutture per conferenze all’avanguardia, in una posizione ideale, vicino le isole Spalmadori.  Scopri di più.

Matrimoni a Lesina

Stai cercando un posto romantico per la luna di miele o le nozze? La città di Lesina ha tutto il necessario. Negli ultimi anni c’è stata un’esplosione di matrimoni stranieri, con molte coppie che decidono di trascorrere anche la luna di miele sull’isola del sole. Per ulteriori informazioni su come sposarsi a Lesina, controlla le offerte di Suncani Hvar.

Mercato immobiliare a Lesina

Come il resto della costa dalmata, Lesina ha riscontrato una forte crescita del mercato immobiliare nel 2004, quando gruppi di investitori britannici e irlandesi hanno iniziato ad investire in immobili in Croazia. Successivamente il mercato si è stabilizzato con la crisi del 2008, ma ci sono ancora proprietà in vendita. Cerchi un immobile nella città di Lesina o sull’isola? Visita il sito Balustrade Estates .

Mappa di Lesina

Dove si trova Lesina?

Circondata dalle isole di Curzola, Brazza, Lissa e Solta, Lesina si trova nella Dalmazia centrale, a circa un’ora di catamarano da Spalato.

Mappa della città

Lesina e il coronavirus

L’unico posto dove puoi fare il tampone su tua richiesta è la città di Lesina. All’ASL di Gelsa devi fissare un appuntamento in anticipo chiamando il numero: +385 (0) 91 151 2010. Le notizie sull’epidemia del coronavirus in Croazia cambiano quotidianamente, quindi per ultime informazioni, segui gli aggiornamenti quotidiani su TC.

Camera dal vivo a Lesina

Ti manca la tua dose quotidiana di Lesina? Sintonizzati su questa camera dal vivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, che offre alcune delle migliori posizioni della città. Un ottimo modo per ricordarti dell’isola del sole durante i mesi invernali, mentre aspetti la tua prossima vacanza in Dalmazia.

Qual è il costo della vita a Lesina?

La città di Lesina non è certamente la località più economica della Croazia. I prezzi variano MOLTO a seconda del periodo dell’anno, soprattutto per quanto riguarda l’alloggio. Soggiornare nella parte esclusiva dell’isola ha sicuramente un costo più elevato, ma ci sono anche posti più economici. Oltre ai prezzi dell’alloggio, prendi in considerazione che anche gli altri servizi sono in media più costosi rispetto alla terraferma. Nonostante i prezzi, Lesina merita di essere visitata.

Come si pronuncia Lesina in inglese e croato?

Nonostante abbia vissuto sull’isola per 13 anni, non riesco ancora a pronunciare correttamente il nome di Lesina in croato, Hvar. Abbinare le lettere ‘H + V è un problema per la maggior parte degli stranieri e il modo migliore per affrontarlo, credo, sia come F + V – Fvar. Per quanto riguarda gli Italiani, consiglio di pronunciare l’acca aspirata (come i toscani!) e poi le restanti lettere (var). Quindi ricapitoliamo: H aspirata + var = Hvar.

Altri approcci comuni includono HA-VAR o semplicemente VAR. Entrambi sono compresi dalla maggioranza. Il lesignani D.O.C. hanno il proprio nome per Lesina, che è molto più facile da ricordare e pronunciare – For. Se avrai qualche dubbio, chiedi informazioni su come raggiungere l’isola principale della Croazia.

Popolazione di Lesina

La popolazione dell’isola di Lesina secondo l’ultimo censimento nel 2011 era poco più di 11.000, di cui 4.000 vivevano nella stessa città di Lesina.

Posso bere l’acqua del rubinetto a Lesina?

Sì, l’acqua del rubinetto è assolutamente potabile a Lesina. 

Qual è il codice postale di Lesina?

Il codice postale della città di Lesina è 21450. Il prefisso telefonico è 021 (se fai una chiamata internazionale, devi lo 0 e aggiungere il prefisso croato +385, quindi – +38521)

LGBT Lesina

La Dalmazia è una società abbastanza tradizionalista e l’apertura al movimento LGBT non è molto sviluppata. Detto questo, il turismo ha sicuramente contribuito ad accelerare questo processo di apertura e i visitatori LGBT sono molto più benvenuti rispetto a un decennio fa. L’isola di Jerolim ha una reputazione per le spiagge LGBT-friendly. Tuttavia, si consiglia di evitare manifestazioni di affetto in pubblico. Per ulteriori informazioni sulla comunità LGBT in Croazia, consulta la guida TC.

Celebrità a Lesina

Quali celebrità hanno visitato Lesina? La domanda giusta giusta sarebbe, quali celebrità NON hanno ancora visitato Lesina.

La città di Lesina è notoriamente egualitaria, una destinazione straordinaria dove i giovani escursionisti con zaino e sacco a pelo sono alla pari con il proprietario del superyacht e camminano sullo stesso lungomare. Generalmente, le celebrità non sono tormentate dalla gente del posto, molte delle quali visitano località come le Isole Spalmadori, lontano dagli occhi indiscreti dei paparazzi, in modo da visitare il posto in assoluta discrezione.

Se, invece, sei un principe britannico in visita e cadi in una piscina di un nightclub dopo un paio di birre, come è successo al giovane Harry nel 2011, aspettati un putiferio mediatico. Oppure se mostri il tuo pancione per la prima volta, come fece Beyoncé nel 2011 (tanto da dare il nome Blue Ivy alla figlia, in onore ad un albero di Lesina), anche questo farà notizia.

Tom Cruise ha fatto una passeggiata nella città di Lesina durante la sua visita. Altri nomi famosi includono Bill Gates, Roman Abramovich, Orson Welles, Edward e Mrs Simpson, Jackie Onassis, Demi Moore, Giorgio Armani ed Ellen de Generes. Ecco la nostra top 10 delle celebrità che hanno visitato Lesina nel corso degli anni.

Quanto è grande l’isola di Lesina?

Lesina è la quarta isola croata più grande, circa 297 km2 in totale, simile all’isola d’Elba. Si estende per 68 km da est a ovest, con una larghezza massima di 10,5 km. Le numerose insenature formano in totale una costa di 254,2 km. Il suo punto più alto a Sveti Nikola è a 621 metri sul livello del mare.

Per cosa è famosa Lesina?

Lesina è conosciuta come l’isola della lavanda, l’isola più soleggiata d’Europa e la principale isola turistica della Croazia.

Lavanda, Ghiro e un asino di nome Mercedes

Cerchi una breve lettura divertente sull’isola di Lesina mentre ti rilassi sulla spiaggia? Per celebrare i miei 10 anni di vita a Lesina nel 2013, ho scritto Lavanda, ghiro e un’asina di nome Mercedes: un decennio sull’isola più bella del mondo.  Il libro è disponibile su Amazon e Kindle in versione tascabile, insieme alla mia (piuttosto obsoleta), Lesina, una guida per gli addetti ai lavori.

Ulteriori informazioni

L’Ente turistico della città di Lesina si trova sulla piazza principale, nell’edificio dell’Arsenale

Trg svetog Stjepana 42, 21450, Hvar

www.visithvar.hr

+385(0)21-741059

[email protected]

Per seguire le ultime notizie su Lesina, visita il sito web dedicato a Lesina.