Some posts contain compensated links. Please read this disclaimer for more info.

Si potrebbe dire che è un paese relativamente piccolo, tuttavia la Croazia mira in alto sulla scena mondiale, sotto tanti aspetti. Ecco dieci cose che la Croazia fa meglio di tutti.

Celebrazioni – in vita e in morte

La Coppa del Mondo in Russia del 2018 vivrà ancora a lungo nella memoria di ogni croato.  Non solo per l’incredibile successo sul campo di calcio di questo minuscolo paese che ha osato sognare, ma anche per lo straordinario supporto della nazione alla squadra nazionale.

In quale altro paese del mondo può capitare che circa il 15% dell’INTERA popolazione esca nelle strade della capitale per salutare i suoi eroi al ritorno a casa? E senza un solo incidente. Più di 550.000 persone si sono schierate lungo le strade di Zagabria per accogliere i finalisti sconfitti, che lungo il loro viaggio hanno però conquistato milioni di cuori.

Mentre la Croazia dimostrava come si festeggia in tempi buoni, qualche giorno dopo la finale del Campionato mondiale i cuori della nazione sono stati colpiti, per un motivo completamente diverso, dalla morte del suo cantante più amato, Oliver Dragojević.

Dragojević ha ricevuto un memorabile addio con un incredibile dimostrazione di amore e stima durante il suo ultimo viaggio in catamarano da Spalato a Vallegrande sull’isola di Curzola.

Un mio articolo di quel periodo ne riporta le informazioni più dettagliate. In vita e in morte, la Croazia è campione mondiale di celebrazioni è stato il mio articolo più popolare in assoluto sul TCN.

Relax – la senti la fiacca?

cat-fjaka-croatia

“Pomalo” – parola essenziale da imparare in occasione di un soggiorno sulla costa. “Prenditela con comodo” sarebbe la traduzione approssimativa. E “prenditela veramente con comodo” sarebbe una descrizione approssimativa più dettagliata.

Anche se nel mondo esistono tanti posti dove la gente sembra essere veramente rilassata, sulla costa dalmata ci si distingue anche in questo. Insomma, in quale altro posto del mondo devi lavorare attivamente per non fare niente? Impara di più sullo stato mentale della fiacca, spesso scambiata per pigrizia dagli stranieri frustati.

Natura – il paese in cui il 10% della superficie è costituito da aree protette

La Croazia è uno splendido paese che lascia veramente senza fiato. La sua mitica costa con 1 770 km di lunghezza e le sue 1 000 isole sono i suoi punti di forza. La sua bellezza va però oltre. I Laghi di Plitvice, inseriti nella lista del Patrimonio mondiale dell’UNESCO e uno dei 19 parchi nazionali e naturali croati, attirano più di un milione di visitatori ogni anno.

È incredibile che nei tempi in cui sviluppo eccessivo e avidità rappresentano uno standard, il 10% della superficie croata sia destinato a questi parchi. Potreste sopportare ad un tratto così tanta bellezza? Consultate la Guida Total Croatia sui parchi nazionali e naturali croati.

Successi sportivi

Raggiungere la finale della Coppa del Mondo a Mosca è stato solo l’ultimo dei successi sportivi della Croazia, paese con 4 milioni di abitanti le cui conquiste sportive mettono in ombra paesi con una popolazione anche 100 volte più grande della sua. Modrić, Rakitić e compagni sono stati addirittura migliori della classe del 1998, che ha conquistato la medaglia di bronzo in Francia. Qualsiasi sport nominiamo, la Croazia ci ha lasciato il segno. Tant’è vero che si dice che Spalato vanti il maggior numero di medaglie olimpiche pro capite di tutte le città del mondo.

Nessun appassionato di tennis dimenticherà il meraviglioso successo del detentore della wild card Goran Ivanišević a Wimbledon. Sono seguite due vittorie della Croazia in Coppa Davis, nonché i trionfi di Marin Čilić e Iva Majoli rispettivamente all’ US Open e al Roland Garros.

Medaglie d’oro nella pallamano (due), pallanuoto, canottaggio, tiro a segno, lancio del giavellotto, 4 medaglie d’oro olimpiche nello sci vinte da Janica Kostelić, mentre Sandra Perković domina nella disciplina del lancio del disco. L’oro mondiale in salto in alto, ginnastica e taekwondo. E il meritatissimo argento olimpico in pallacanestro a Barcellona nel 1992. Impara di più sullo sport croato nella nostra Guida Total Croatia.

Da Tesla a Rimac, un motore di invenzioni

I croati potrebbero essere definiti come una brillante nazione sportiva, ma non sono da meno nemmeno nel campo delle invenzioni e delle scoperte. Certamente è d’aiuto il fatto che un Nikola Tesla sia nato nel loro paese. Il genio di Tesla si trova tuttavia in ottima compagnia.

Vuoi sapere quanto è migliorata la tua vita grazie ai croati? In un bel gioco di parole dello slogan ufficiale dell’Ente nazionale croato per il turismo, Croazia Piena di vita, scopri nel video quanto la tua vita è piena di Croazia.

E poi scopri nella nostra Guida Total Croatia quanto la Croazia abbia contribuito ancora al mondo delle invenzioni e delle scoperte.

La più bella storia d’amore del mondo

Fate un passo indietro, Romeo e Giulietta, perché la vostra storia d’amore sbiadisce in confronto a questa.

Una delle più grandi storie d’amore di tutti i tempi, quella delle cicogne croate Klepetan e Malena che si riuniscono ogni anno quando Klepetan torna nel nido della sua amata Malena, dopo la migrazione. Lei non può seguirlo nel viaggio verso il Sud per via di un’ala ferita, ma la lontananza li fa affezionare l’uno all’altra ancora di più. Non meno importante in questa storia d’amore è la persona che si è preso tanta cura di loro per tutti questi anni.

Isole, isole, isole

galesnik-croatia

La Croazia ha più di mille isole. La cifra esatta si aggira tra 1185 e 1244, a seconda della persona con cui si parla. E benché ci siano alcuni altri paesi che vantano una bellezza delle isole pari a quella della Croazia, chi di essi può vantare così tanta bellezza e diversità?

Visita le isole croate e troverai, tra l’altro: un sito del Patrimonio mondiale dell’UNESCO, il più antico teatro pubblico in Europa, i tunnel militari nascosti e le basi sottomarine, il luogo di nascita di Marco Polo,  parchi nazionali,  un uliveto con 1000 alberi di cui ognuno ha più di 1000 anni, i rari grifoni, un convento inaccessibile con un pianoforte a coda, il migliore formaggio del mondo, un campo di concentramento, la spiaggia su cui un nudo re britannico ha dato inizio all’era del naturismo croato, le isole note per i coralli e le spugne naturali e il parco privato del dittatore con gli animali esotici, dalle zebre agli elefanti. Impara di più sulla magia e diversità delle isole croate.

Una civiltà europea prima che l’Europa sapesse che cosa era la civiltà

Fatti da parte, Atene, fatti da parte Roma, perché una delle più grandi sorprese nella scoperta della Croazia è stata che la più antica città europea abitata con continuità si trova in Croazia, e risale a circa 8400 anni fa.

E non si trova nemmeno vicino alla costa. Vinkovci è situata orgogliosamente nella Croazia orientale, meno nota, ma ugualmente bella. Fai il giro per la più antica città europea abitata con continuità.

I rally più silenziosi al mondo

Non posso immaginare scenario migliore di questo, per lo sviluppo del marchio di un paese. Un rally di auto elettriche attraverso il paese che ha dato i natali a Nikola Tesla. Il paese che ha destinato il 10% della sua superficie ai parchi nazionali e naturali. Il paese la cui industria automobilistica è rappresentata da una sola azienda che finora ha prodotto meno di 10 automobili, ma che sono tra le più potenti al mondo e per di più, sono elettriche.

E a questo rally ha partecipato tra gli altri Maye Musk, madre del signor Tesla di oggi, Mate Rimac, capo supremo dell’automobile elettrica croata che lentamente sta prendendo d’assalto l’industria automobilistica, non solo con le sue automobili, ma soprattutto con la tecnologia, così come il primo proprietario della Concept One di Rimac del valore di 1 milione di dollari.

Se c’è una storia di rally migliore o più silenziosa di questa, io non l’ho ancora sentita. Guarda il rally Nikola Tesla EV nel video sopra.

Andiamo a prendere un caffè? – E ho detto tutto

coffee-split-croatia

Se Starbucks fa per te, forse stai visitando il paese sbagliato. In Croazia non c’è Starbucks e sarei sorpreso se ce ne fosse mai uno.

Qui il caffè è sacro, uno stile di vita che ha la stessa importanza del cibo e del sonno. Quanto al caffè, io personalmente sono un uomo di Neanderthal che la mattina si gode il suo Nescafé a casa, finendolo di solito in dieci minuti al massimo.

E non è così con la gente del posto! Incontrarsi per prendere un caffè è una delle cose più importanti da fare. Resto ancora sempre sbalordito non solo dalla complessità del processo di ordinazione e dalla gamma dei tipi di caffè, ma anche dal tempo che i croati sono in grado di dedicare a un solo caffè. È davvero una forma d’arte!

Molte volte mi è capitato di incontrare un amico per un caffè e poi sorseggiare quattro birre mentre lui consumava un piccolissimo espresso. Il bar e la cultura del caffè sono una delle componenti più importanti del tessuto sociale croato e poi uno degli aspetti più attraenti della vita in Croazia. Nessun paese al mondo lo fa meglio di loro.